lunedì 27 febbraio 2012

un papavero è un papavero





Nina Simone - Don't Let Me Be Misunderstood





Non vorrei essere fraintesa

Baby mi capisci adesso?
a volte mi sento una piccola pazza
beh non sai che nessun vivente
può essere sempre un angelo?
quando le cose vanno male
sembro essere cattivissima
sono solo un'anima le cui intenzioni
sono buone, oh Signore, per favore
non fare in modo che io sia fraintesa
Baby a volte sono così spensierata
con una gioia che è difficile da
nascondere e sembra che tutto quello
che ho sono preoccupazioni e dopo tu
sei obbligato a vedere l'altra parte di me
se sembro essere nervoso, voglio che
tu sappia che io non avrei mai intenzione
di prendermela con te, la vita ha i suoi
problemi e li devo dividere con gli altri
e questa è una cosa che non vorrei
mai fare perchè ti amo.

Oh Signore non lasciare che io sia fraintesa
Ma io sono solo un'anima le cui intenzioni sono buone
Oh Signore per favore non lasciare che io sia fraintesa
Oh Signore! per favore non lasciare che io sia fraintesa


Baby, do you understand me now
And sometimes you see a little mad
Can always be an angel
When every things goes wrong you seem to be bad

I'm just a soul who's intentions are good
Oh Lord, please don't let me be misunderstood

Sometimes I'm so carefree
With a joy that's hard to hide
Most of the time
I’m so full of worry
And then you're bound to see my other side

I'm just a soul who's intentions are good
Oh Lord, please don't let me be misunderstood

If I seem edgy, I want you to know
I never mean to take it out on you
Life has it's problems and I’ve got in more my share
And that's one thing I never mean to do

'cause I love you baby
I'm just human
Have thoughts like any one
Sometimes I think I spend the rest of my life regretting
Some simple thing that I have done

I'm just a soul who's intentions are good
Oh Lord, please don't let me be misunderstood



un papavero a Nina Simone





cara Nina Simone ti voglio bene
Nina tu sempre attraversata da un fascio di emozioni
Nina tu vulnerabile e vera
Nina tu possente e fragile
Nina Nera tu Papavero Rosso
selvaggio e delicato
Nina tu Voce e Canto e Pianto e Gioia
Nina tu Libertà e Catena
Nina tu donna del Tempo e dello Spazio
sempre



l'amore prende
tutto quanto incatena
affonda e salva


(haiku del 19 novembre 2008)



Nina Simone - Seems I'm Tired of Lovin' You




oggi ascoltandola mi veniva una catena di pensieri di questo tenore..l'emozione ragionata di ascoltare Nina Simone, ecco per me lei è stata un'illuminazione, da tutti si distanzia per un'implicita innata versatilissima capacità di modulazione dell'interpretazione e poi come in tutte le artiste che pagano con la loro stessa vita, c'è stato in lei un turbinio devastante di dolori e disagi che sono stati però anche la matrice di una carica emotiva smisurata e bellissima e incommensurabile, perché tra tutte, è l'emozione dolorosa il saperla provare e il fardello del viverla è la linfa più versatile per la decifrazione delle cose e dei sentimenti e Nina Simone, basta solo ascoltarla, ti attraversa da parte a parte come un uragano di percezioni di sensazioni di sfide in tutti gli ambiti del sentire, è grande perché è profonda e nella sua voce prestata al canto senti i brividi della vita. Mi appassiona la melanconia del femminile -che c'è anche nel maschile oltre alla loro propria- e la ritrovo in mille rivoli dappertutto e con intensità straordinaria in chi attraverso l'arte ha cercato di curarsi, sublimando magari ma anche permettendosi lo sfogo e la risorsa dell'espressività. La nostra Nina è altamente melanconica ma è anche generosa donativa e oblativa con noi nutrendoci come fa ancora e sempre senza bisogno di una presenza fisica, ma in virtù angelica, si connette a noi, al cuore aperto di chi voglia entrare nella spiritualità e nell'emotività vocale e nell'espressività del canto che sono una preziosa campionatura umana percettiva e sentimentale densamente e dettagliatamente esplorata


Nina Simone - You'll Never Walk Alone




Nina Simone - Suzanne (Rome 1969)




Nina Simone - Spring is here




Nina Simone - Where Can I Go Without You








Multicolore. La meraviglia esiste






Nina Simone - Just Say I Love Him




la meraviglia esiste perché c'è stata lei e ha cantato così


come
un vero appassionato sa, sapendo custodire

anche un piccolo tributo papaverino con un guizzo di felicità grata nel far parte de Il regno segreto di Nina Simone

e sentiamola qui -Angel of the morning-


Feelings di Nina Simone






Nina Simone - feelings




dedicato a chi sente come un dono impagabile la voce di Nina Simone, il suo talento implicito a vestire di straordinaria vibrazione, una semplice canzone che attraversata da lei non è e non sarà mai più la stessa cosa



domenica 26 febbraio 2012

aurora rossa





"una bellissima Aurora rossa sopra l'Australia, nei pressi di Flinders.
Il colore rosso è dato dagli atomi di ossigeno in alta atmosfera che "eccitati" da una tempesta solare, ritornano nel loro stato fondamentale emettendo perlopiù luce rossa.
Le aurore verdi sono invece generate, con lo stesso meccanismo, da atomi di ossigeno nei bassi strati.
Nella foto è visibile la Via Lattea a sinistra e le vicine galassie Grande e la Piccola Nube di Magellano sulla destra" -testo e foto tratti da Ecologicalmind-


la visione della foto fa scaturire l'haiku:


aurora rossa
sognando papaveri
nell'universo




haiku spaziale, 26 febbraio 2012



sabato 25 febbraio 2012

"Quasi amici" film bellissimo da non perdere assolutamente - e falce di luna in cielo -

visto nel pomeriggio film francese "Quasi amici", bellissimo, coinvolgente, tenero, d'ironia, di grande divertimento e di accenti drammatici, film che lascia il segno come capitò alle Invasioni barbariche, quel tipo di film che in Italia non sanno e non saprebbero fare -musica di Ludovico Einaudi, e l'inconfondibile splendida voce di Nina Simone che in una sequenza particolarmente intensa del film canta Feeling good- e con i due attori protagonisti che sono semplicemente strepitosi



Nina Simone/ Feeling Good




tornando a casa, sono le 19,30, in cielo falce di luna e venere vicina alla sua sx, che trasalimento, un vero tuffo, che bellezza misteriosa!


falce di luna
a Venere vicina
trasalimento


haiku notturno, 25 febbraio 2012


in lingua portoghese : (traduzione di un gentile amico che vive a Lisbona):

Foice de lua
a Vénus junta
espantoso



che meraviglia! oggi me lo recito come un mantra


papaveri d'oggi e un po' di melting pot











Bach la più grande consolazione. Ascolto le suites inglesi dall'interpretazione di Ramin Bharami -BWV 806-811- disegno un papavero a carboncino e l'armonia è qui di casa.





Bach la più grande promessa mantenuta di armonia. Grazie al cielo Bach ha fatto parte dell'umanità oblativa, che dona per generosità disinteressata. Senza di lui mai avremmo provato tale gioia


Suite Inglesi - Ramin Bahrami





giovedì 23 febbraio 2012

animando





anima-zione in virtù vitale già che oggi entro ufficialmente nella condizione "c'è un reclamo in atto"


incanto è trama
adesione ad un sogno
sognato altrove




haiku del 23 febbraio 2012


Rowwen Hèze & Los Lobos: De Moan / Estoy Sentado Aqui




(singolare versione!)


Los Lobos - Cielito Lindo





mercoledì 22 febbraio 2012

haiku "alla corrente"





alla corrente
l'anima s'abbandona
simile a giunco




haiku del 22.02.2012






quaresimale eppur allegro









il mercoledì delle ceneri ha azzurro cielo limpida luce freddo vento nitidi colori disseminati ovunque

i papaveri si scuotono si assestano intensificano l'alchimia e si preparano



lunedì 20 febbraio 2012

papaveri d'oggi anche un papavero-mascherina e splendidi cartoons russi dedicati a Chagall







Marc Chagall Passion Strasty po Shagalu Part 1




Marc Сhagall Passion / Strasty po Shagalu (Part 2)




e ancora video d'hommage a Marc Chagall alla commovente genialità del suo mondo interno che smuove e commuove anche il nostro











beh ce ne sono tanti e tutti belli bellissimi


e con la struggente muusica di Mozart l'adagio del Piano Concerto n°23


Marc Chagall & l'Amour




fibrillazione elettrica, l'ho sentita nell'aria, nella mia passeggiata peripatetica, è arrivata la forza dei pollini ... è come qualcuno che senza troppe cortesie ti spinge alle spalle!!



giovedì 16 febbraio 2012

Patty Smith a Sanremo s'inchina sorride ringrazia e dice " cara Italia" non lo fa mai nessuno. La poetessa fa la differenza

Patti Smith - Because The Night - 62' Sanremo 2012




Patti Smith a Sanremo s'inchina sorride ringrazia e dice "cara Italia" non lo fa mai nessuno, la poetessa fa la differenza, è la differenza. La sua voce emoziona. Intensità di interpretare canto e parola. Bellezza cheyenne e dolcezza di sguardi e sorrisi, ché la via della consapevolezza ammanta l'esistere e il porgere come il fulgore delle stelle rischiara il manto della notte


Patti SMITH & Marlene KUNTZ in "The World Became the World" - 16/02/2012




guasta il video l'irritante presentazione di quella stupida che ha la bellezza del ciuco e incapace di pronunciare il nome di Moricone ignorando chi egli sia andrebbe cacciata a male parole da palchi e dal suolo d'italia -indegnità mostruosa della logica servile idiota che ha bisogno di un ennesimo corpaccione di cavalla da monta -tra l'altro legnosa inetta priva di ogni molecola di sex appeal- atta alla pubblicità di dentiera smaltata extrawhite da cavallo appunto
(povera patria)




papaveri d'oriente





Jerry Garcia & David Grisman - Russian Lullaby




solo musica -le parole sono in aria o nel cuore o nel silenzio o nei pensieri o nei sogni, tacitamente, vorticosamente

solo musica -le parole sono in aria o nel cuore o nel silenzio o nei pensieri o nei sogni, tacitamente, vorticosamente


L.Cohen- Tacoma Trailer




chi non si è perso





Gli Angeli secondo Pasolini

La diversità che mi fece stupendo
e colorò di tinte disperate
una vita non mia, mi fa ancora
sordo ai comuni istinti, fuori dalla
funzione che rende gli uomini servi
e liberi. Morta anche la povera
speranza di rientrarvi, sono solo,
per essa, coscienza.
E poiché il mondo non è più necessario
a me, io non sono più necessario.

(La conoscenza è nella nostalgia.
Chi non si è perso non possiede)

di Pier Paolo Pasolini



le donne di Campigli indossano papaveri













le donne di Campigli indossano papaveri


Campigli adoro Campigli ( hic )



 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.